Workshop transnazionale condivide le migliori pratiche a Strasburgo

Le 7 “comunità di prassi” europee per il progetto “Urbagri4Women” si sono riunite a Strasburgo dal 12 al 14 settembre, per prendere parte ad un workshop transnazionale sulle buone pratiche nell’inclusione delle donne migranti, e sulle iniziative innovative di agricoltura urbana.

Gli stakeholders Italiani venuti a Strasburgo: Ilio Morettini (CARITAS Perugia), Massimo Ceccarelli (ACLI Umbria),  Rossella Ferretti (Associazione OrtoSole), Riccardo Milani (Cooperativa Perusia).

La mattina del primo giorno di workshop ha incluso una visita a Foyer Notre Dame, una ONG che sostiene e accoglie persone in cerca di protezione, aiutandole con lo scopo di favorire il loro inserimento sociale e professionale nella società, e a CIMADE, una ONG che accoglie e fornisce consulenza, con un supporto legale e amministrativo, a decine di migliaia di migranti, rifugiati e richiedenti asilo, nei suoi centri di accoglienza.

Nel pomeriggio, l’intero gruppo ha fatto visita al giardino di Montagne Verte, una ONG che organizza attività agricole per l’inclusione sociale di persone in difficoltà, e al giardino di AMSED, in cui è stato possibile conoscere alcune donne immigrate coinvolte nel progetto.

Il 13 settembre, il gruppo ha fatto visita al campo rom, dove ha avuto modo di partecipare ad un workshop sull’agricoltura e imparare di più sulle attività poste in essere per l’inclusione sociale e professionale delle donne rom. Il gruppo ha inoltre fatto visita ad un centro socio-culturale di Neuhof, uno spazio individuato in cui AMSED sta organizzando attività per l’inclusione sociale delle donne migranti, assieme al Comune di Strasburgo ed altre ONG e stakeholders.

Nell’ultimo giorno del workshop, vi è stato uno scambio di idee e un dialogo riguardo alle migliori pratiche, nonchè alle questioni emerse durante la visita di studio e il seminario.

Il progetto “Urbagri4Women” coinvolge 7 organizzazioni di 7 stati dell’Unione Europea, ossia AIDGLOBAL (Portogallo), AMSED (Francia), CARDET (Cipro), GYROS (Regno Unito), IED (Grecia), Südwind (Austria) e TAMAT (Italia), partner principale dell’iniziativa. Esso è cofinanziato dal Fondo asilo migrazione e integrazione dell’Unione Europea.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *